Stanno ritornando di moda questi magnifici grani, poveri di glutine e quindi altamente digeribili.

Il venerdì sera mi dedico alla preparazione dell’impasto per il pane della settimana successiva e stavolta ho deciso di farlo 100% timilia.

Ha un sapore molto strong, da vero pane di casa e per questo motivo non piace a tutti, ma se volete riscoprire e assaporare un gusto ormai perso, vale la pena di provare.

x (1 di 4)

Ho trovato queste due farine “Piedigrotta” dei Molini Riggi di Caltanissetta, (troverete anche lo shop on line) nel supermercato A&O ad un prezzo tutto sommato giusto, ovvero 3,50 €/Kg… certo, un’enormità rispetto alle altre farine che siamo abituati a vedere negli scaffali, ma miei cari, la qualità si paga e non siate tirati nello spendere qualche euro in più per un prodotto buono e salutare e, soprattutto, della nostra terra!

Il procedimento è uguale per la ricetta del pane con grani antichi, cambia solo la dose di farina, che in questo caso sarà di 1 kg di Timilia.

x (2 di 4)

x (4 di 4)

x (3 di 4)

 

Il sapore, l’odore e il gusto di questo pane è indescrivibile… il risultato è molto simile al pane nero di Castelvetrano.

Bon apetit!

Antonella Ganci Lillini

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *